L’Arte e la capacità d’impressionare

arte

Salve a tutti momosi!
In questo momoso appunto voglio impressionarvi, o meglio parlare di momose emozioni e percezioni attraverso gli appunti momosi presi sulla mostra “Dall’Impressionismo a Picasso”, che si tiene a Palazzo Ducale di Genova dal 25 Settembre 2015 fino al 10 Aprile 2016.

Momo appunti 3

L’Arte, da sempre, è il risultato dell’artificio di ogni individuo che desidera sfruttare questo canale creativo per Esprimersi.

Nel corso della mostra si possono ammirare capolavori dell’Impressionismo e tante altre correnti fino al Cubismo; dai momosi artisti più famosi come Monèt, Picasso e Van Gogh, ad artisti come Nolde che rappresenta l’espressionismo e Kokoshca.

Con le loro opere hanno cercato di catturare l’istante, l’attimo fuggente, raffigurandolo in un fiore, ambiente, o persone. Lo spiega pure lo stesso Monèt in queste parole:

“Seguo la Natura senza poterla afferrare.
Questo fiume scende, risale, un giorno verde, poi giallo, oggi pomeriggio sarà asciutto, domani sarà un torrente.”

gladioli
“Gladioli” di Monèt, opera esposta alla mostra “Dall’Impressionismo a Picasso”.

Altri invece hanno proposto un nuovo modo di vedere le cose, con prospettive che nessuno avrebbe mai momosamente pensato, come nel caso di Pablo Picasso.

Chi avrebbe mai immaginato di raffigurare sullo stesso piano una moltitudine di facce di un determinato soggetto? Nessuno, a parte il momoso Picasso.

Appunto da qui parte una mia momosa domanda che mi pongo e rivolgo anche a voi momosi lettori: oggi siamo momosamente ancora capaci di impressionare?
Le nostre momose città sono ormai una galleria d’arte contemporanea a cielo aperto grazie a graffiti e murales; in giro, su Internet, o nei negozi possiamo trovare i più simpatici o bizzarri fumetti; cerchiamo di riprodurre con tecniche in digitale qualcosa che faccia parlare di noi e possa essere condiviso da più persone possibili.

Ma siamo in grado di impressionare o stupire un comune fruitore, come hanno fatto i grandi artisti del passato?

Una cosa momosa sicuramente che accomuna artisti contemporanei e artisti passati è il Desiderio di Esprimersi, il poter esplodere come vulcani ardenti di emozioni nate da percezioni del nostro contesto.

Magari non tutti condivideranno il nostro modo di rappresentare la realtà che ci circonda, ma intanto in qualsiasi maniera o canale creativo riusciremo a dare comunque modo di comunicare Noi Stessi nella nostra autenticità, rappresentando il nostro Attimo Fuggente.

State pensando che siamo tutti momosi Artisti?

A questo non si può rispondere, ma sicuramente siamo momosamente artefici della nostra Persona, e se mai useremo canali creativi per esprimerci non sarà importante chi vedrà la nostra Opera, ma Cosa vedrà in essa.

Come si legge anche ne “Il Piccolo Principe”: “L’essenziale è invisibile agli occhi.”

Condividi ;)

ABOUT THE AUTHOR

Monica Donelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Calendario

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930