Amazon Royalty: cosa cambia

amazon royalty

Ieri è stata diffusa la notizia che le royalty di Amazon sono state modificate. Cerchiamo di capirci qualcosa su quanto sta accadendo in queste ore.

Chi è coinvolto



L’aggiornamento delle royalties riguarda:

  • Gli autori che hanno pubblicato in self usando piattaforme non di proprietà di Amazon;
  • Gli editori che vendono anche su Amazon;
  • Le piattaforme di self-publishing italiane e non non di proprietà di Amazon.

Sono coinvolti i libri:

  • Da Agosto 2016 a Luglio 2017 non hanno venduto 25 copie (= o non hanno avuto lo stesso numero di download);
  • Tutti i libri pubblicati dopo il 1° Agosto 2017.

Chi NON è coinvolto

Gli autori che hanno pubblicato il loro e-book direttamente su Amazon, caricandolo con la piattaforma KDP.

Cosa non si potrà più fare

Premesso che questi libri non potevano già rientrare in Kindle Unlimited in larga misura, ora questi e-book non si potranno mettere più gratis o a un prezzo inferiore ai 99 centesimi.

In più, i titoli con un prezzo dai 0,99 ai 2,98 Euro hanno una royalty più bassa, pari al 35%. Questo 35% andrà poi diviso con la piattaforma in uso come self, oppure con l’editore. Di conseguenza, due sono le scelte utili:

  1. Non guadagnarci nulla, mettendo l’e-book sotto i 2,99 Euro;
  2. Guadagnare di più (o almeno tentare), mettendo l’e-book a 2,99 Euro.

Attenzione: in qualche caso potranno esserci limitazioni “di peso”. Per esempio, potrebbe capitare di non poter mettere un libro a 0,99 Euro perché ha un peso totale dai 3 ai 10 MB (in questo caso, il costo minimo sarà 1,99 Euro). Se il peso supera i 10 MB, in qualche caso l’autore self o l’editore potrebbero trovarsi costretti a metterlo comunque a 2,99 Euro.

Per verificare questo aspetto, basta cliccare sul file con il tasto destro e scegliere dal menù che compare Proprietà. La finestra si aprirà direttamente con l’indicazione del peso del file.

In quali Paesi è attivo il cambio delle royalties

Tutti quelli dove opera Amazon.

Chi è già su KU rischia?

Chi è già su Kindle Unlimited dovrebbe rimanere, ma non abbiamo conferme in merito. Il consiglio è chiedere direttamente al servizio di assistenza di Amazon. A rischio è solo chi ha pubblicato su KU con altra piattaforma non di proprietà di Amazon. Chi ha pubblicato in KU con Amazon non deve temere nulla.

Cosa fare adesso?

Non facciamoci prendere dal panico. Morta una strategia, se ne fa un’altra. Prima di tutto, ricordiamo che chi ha pubblicato solo su Amazon può ancora mettere l’e-book gratis, e/o su KU, oppure a meno di 0,99 Euro.

Ricordiamo, anche, che Amazon è la più grande, ma non è l’unica piattaforma per gli e-book. Quindi, si può anche pensare di mettere il libro gratis in altre piattaforme, se non se ne può proprio fare a meno.

In alternativa, è necessario prendere atto che l’epoca del gratis purché si scarichi è finita. Quindi, ora come non mai, è tempo di darsi da fare.

Come? Sfruttando tutte le capacità che il formato digitale può offrire. Il solo testo non basta più. Giocate d’inventiva, sorprendete i lettori, comunicate senza spammare, ma su vasta scala. Non affidatevi a un solo canale, perché le cose cambiano.

E se tornassimo indietro?

L’ISTAT ha rivelato che gli italiani sono ancora affezionatissimi alla carta e che puntano all’e-book per risparmiare ed evitare l’ingombro. Quindi, chi non se la sente di fare il salto in avanti con l’e-book, può sempre pensare di puntare al cartaceo, dove non è cambiato nulla in termini di royalties.

Certo, non ci voleva. Non ci voleva davvero.



Condividi su:
  • 116
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    117
    Shares

8 comments on “Amazon Royalty: cosa cambia”

  1. Claudia

    Finalmente, ora ho travato il bandolo della matassa, grazie mille!

    • Annarita Faggioni
      Annarita Faggioni

      Prego, stiamo qua per questo!

  2. Elena

    Sono stata avvisata dalla piattaforma di self publishing su cui pubblico ma questo post è davvero chiaro. Io ho un ebook gratis che riguarda un racconto che ha fatto migliaia di download ma la ragione del non prezzo è legata allá promozione del mio “brand”. Certo Amazon ci marcia perché sa che in questo momento è la più utilizzata

    • Annarita Faggioni
      Annarita Faggioni

      Purtroppo, le aziende non chiedono consigli agli utenti quando decidono qualcosa…

      Felici di essere stati utili!

  3. Raffaella

    Grazie mille! Aspetto da giorni un chiarimento da parte della “mia” piattaforma di autopubblicazione ma non ho ricevuto risposta esauriente. Ora finalmente ho capito. Grazie di cuore! Se ho capito bene, mettendo in vendita un ebook su Amazon a 2,99 (o più) non cambia nulla rispetto all’anno scorso? Spero a questo punto che la piattaforma mi consenta di modificare il prezzo dei miei ebook (ora fra 0,99 e 2,49 euro) in tempi rapidi. Cordiali saluti

  4. Annarita Faggioni
    Annarita Faggioni

    No, praticamente quello “pubblicato fuori Amazon” passa a 2,99 Euro in automatico, mentre quelli che sono già a 2,99 Euro restano tali. Per le royalty, le percentuali sono quelle dell’articolo, poi, naturalmente, va tolta la percentuale di distribuzione della piattaforma. Un saluto e buona fortuna con i tuoi libri Raffaella!

    • Raffaella

      Grazie mille, Annarita 🙂

      • Annarita Faggioni
        Annarita Faggioni

        Di niente. A presto ^^

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *