“Viaggio, dunque sono” intervista a Gianluca Pomo

viaggio dunque sono

Gianluca Pomo trae ispirazione dai viaggi per le sue opere. Oggi si presenta con “Viaggio dunque sono” per Leucotea Edizioni.

L’intervista

1) Questo è il tuo primo romanzo, ma è il risultato finale di un mondo fatto di canzoni e di testi di vario tipo. Vorresti raccontarci il tuo “viaggio” nel mondo della scrittura?



Diciamo che l’idea di scrivere e di leggere è stata consciamente o inconsciamente sempre appartenuta alla mia persona. I miei genitori mi dissero che imparai a leggere presto ed a scrivere ancor prima della media. Ho sempre letto e sempre scritto. Certo, l’idea di scrivere un libro è nata in età adolescenziale, ma il tempo mi veniva rubato dai normali passi che un ragazzo fa per diventare uomo.

Nel tempo ho accumulato equilibrio e materiale e umano ed ho iniziato il mio viaggio nella scrittura. E’ fonte di rilassamento ed inoltre, leggersi è sempre qualcosa che ripaga di ogni sforzo fatto. Mi sembra quasi di conoscere altre sfaccettature del mio carattere leggendomi.

2) Il viaggio è per te fonte di grande ispirazione. Quando hai iniziato a viaggiare e come ti ispira poi nello scrivere?

Più che il viaggio in sé, ciò che mi ispira è la conoscenza dei luoghi. Ho iniziato a viaggiare in Europa molto giovane, spinto anche dai miei lungimiranti genitori. Ho vissuto anche un’esperienza di studio di svariati mesi nel nord Europa. Poi mi sono lanciato oltreoceano è da lì è stata la fine. Ora, ogni volta che ne ho modo parto e sono fortunato in quanto ben accompagnato. Ogni sguardo dell’abitante del luogo, ogni paesaggio, le lingue spesso differenti, il cibo, la cultura autoctona e le luci, tutto ciò è fonte di ispirazione continua. Se ne potrebbero scrivere migliaia di libri viaggiando.

3) Tu hai pubblicato con casa editrice. Cosa ne pensi di chi pubblica in self-publishing?

viaggio dunque sono copertina
“Viaggio dunque sono” copertina

Penso che si tratti di una forma di liberalizzazione del pensiero. Se da una parte c’è il rischio di leggere testi non particolarmente adatti ad una lettura su larga scala, dall’altra è una grande opportunità per chi non ha ancora trovato una casa editrice seria che gli permetta di esprimere il suo vero talento. Credo vi siano degli ottimi bestseller pubblicati in self-publishing.

4) Le nuove tecnologie non sono sempre contro la Natura. La tecnologia, in futuro, a tuo parere, cosa sarà in grado di regalare al mondo?

Ovviamente dipende molto dal settore in cui si applica e applicherà. Spero solo rimanga un supporto e non un rimpiazzo della realtà. Indipendentemente da ciò che la tecnologia darà, l’importante sarà trovare sempre il tempo per osservare il mondo con i propri occhi, senza per forza utilizzare uno schermo, o una lente. Insomma, sarà importante ritagliarsi dei momenti in cui non vi è filtro tra uomo e natura.

gianluca pomo
Gianluca Pomo, autore del libro “Viaggio dunque sono”

5) Come gestisci il tuo rapporto con i social?

Se utilizzati con raziocinio, per esempio per sponsorizzare cultura, sono un ottimo mezzo di propaganda e li uso con discreta frequenza, senza fanatismo. Come sempre, ci vuole del sano autocontrollo per non perdere l’impatto con la realtà. Però attraverso l’uso dei social ci si possono togliere discrete soddisfazioni. Potete seguirmi sulla pagina ufficiale di “Viaggio dunque sono” su Facebook.

6) Il viaggio di Ludovico è un po’ il tuo viaggio. Perché leggere la tua storia?

Perché rappresenta una storia normale. Perché ci si può immedesimare il giovane adolescente che vivrà o potrà vivere emozioni simili. Ci si immedesima l’anziana signora che ha accumulato grandi esperienze di vita così come quella che non lo ha potuto fare, ma che ha ancora voglia di sognare un po’. E ci si immedesima infine la generazione dei miei coetanei, che possono vivere, soffrendo e sorridendo quello che Ludovico racconta.



Condividi ;)

ABOUT THE AUTHOR

La Redazione

La Redazione scova le migliori notizie da scrivere sul Magazine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Calendario

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031