Aquila, il terremoto e l’amore in Terra Amara di Claudio Vannuccini

copertina terra amara

copertina terra amaraTerra amara di Claudio Vannuccini è un libro dalla sensibilità unica, che affronta i problemi esistenziali di una coppia sullo sfondo della tragedia che ha colpito l’Aquila nel 2006. Il confronto è tra il terremoto interiore che i due protagonisti (Marco e Alessia) vivono senza apparente motivo e il terremoto che poi sconvolge l’Aquila, dando una risoluzione terribile e definitiva alla vicenda.

La trama di Terra Amara

Intervista su “Terra Amara” in Radio

Terra Amara racconta dell’amore tra Marco e Alessia partendo da uno dei tanti litigi: l’episodio porta lei a ricordare i bei momenti vissuti insieme e a chiedersi dove sia finito il loro amore. Dopo molto tempo, Alessia troverà in Federico (un amico di famiglia) una persona che la ricopre di attenzioni ormai perse nei ricordi e che diventerà un modo per riallacciare i fili spezzati con Marco. Il terremoto dell’Aquila sarà un evento culminante nella storia, ma naturalmente non possiamo svelarvelo, altrimenti vi diremmo il finale.

Ambientazione e stile di Terra Amara

[pullquote]“Mi rendevo conto che ogni possibile ragione era solo utopia, il passato era bruciato, andato via per una strada che non conosceva ritorno (…)” (pag. 115)[/pullquote]Nel raccontare questa storia, Vannuccini aveva due pericoli da affrontare: le descrizioni troppo pesanti e una trama che, detta in poche righe, sarebbe apparsa insulsa.

Entrambi questi rischi sono stati brillantemente risolti in Terra Amara con uno stile semplice e dolcissimo. Basta guardare ad alcune descrizioni, che fanno vedere come un quadro l’ambientazione del libro:

“La verità è chiusa dentro un’illusione, ognuno ha una sua colpa e la ragione è sempre nel mezzo; non c’è verità che possa negarlo (…)” (pag.70)

Molto interessante l’uso della prima persona in alcuni passaggi importanti: non è l’ “io narrante”, ma la voce del protagonista che si afferma, per mostrare l’io interiore ed evitare il flusso di coscienza troppo dettagliato.

Per la trama, le chiavi di volta sono proprio le frasi ad effetto, che danno senso a tutta la vicenda. In Terra Amara ne troverete tantissime, del tipo:

“Mi rendevo conto che ogni possibile ragione era solo utopia, il passato era bruciato, andato via per una strada che non conosceva ritorno (…)” (pag. 115)

Conclusioni su Terra Amara

Il libro è in cartaceo ed è consigliatissimo sotto ogni profilo: la tragedia dell’Aquila si confonde con la tragedia personale, diventando protagonista finale delle vicende narrate. Una scelta coraggiosa, visto che il dolore ancora scuote la città e i territori limitrofi colpiti dal terremoto. Complimenti!

image_pdfimage_print

ABOUT THE AUTHOR

Annarita Faggioni

Founder e direttrice del progetto Il Piacere di Scrivere, copywriter e scrittrice.

Commenta

Calendario

dicembre: 2016
L M M G V S D
« Nov    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: