Scrivere con il lettore

scrivere con il lettore

scrivere con il lettore

Scrivere non è una passeggiata. Stai accarezzando i sogni di persone che difficilmente incontrerai. Il copywriting mi ha insegnato che c’è sempre un interlocutore a cui rivolgerti. Ascoltarlo è insufficiente, amarlo ti darà quella marcia in più rispetto a tante frasi fatte con il cuoricino.

Chi è il tuo lettore

Ci sono diversi modi per definire il lettore-tipo: il minimo sarebbe avere come riferimento l’età, i generi preferiti, cosa si aspetta di leggere. La realtà è che il lettore è l’anima che sogna quello che stai raccontando e che le statistiche non sempre dicono tutto.

Potresti trovarti di fronte anche una persona che casualmente ha il tuo fantasy in mano, pur detestandoli. Sei tu quello che dovrà, gradatamente, addentrarlo nella tua storia e affascinarlo. Non devi convincerlo, né bombardarlo di messaggi più o meno etici. Lascia che faccia da solo le scoperte più importanti.

scrivere con il lettore

Il lettore è curioso come un bambino e come un bambino si stanca subito delle cose ritrite. Cerca di alimentare la sua fantasia con la tua creatività. Non divagare e non dare troppe informazioni sui tuoi personaggi: lascia che questi si muovano autonomamente dalla tua penna e che diventino lati di te solo quando strettamente necessario.

Rendi ogni esperienza di lettura unica: capovolgi le prospettive e rendi grazia al tuo dono. Non tutti lo hanno, perché non tutti hanno la capacità di cambiare. Leggere è importantissimo, fondamentale, ma non basta. Ciò che leggi deve diventare tuo: espressioni, modi di sentire… Si chiama coinvolgimento. E’ il motivo per cui leggi ed è il motivo per cui dovresti scrivere.

scrivere con il lettore

Come si rispetta il lettore

Il lettore si rispetta in 3 modi.

Nessuno deve costringere il lettore a leggere.

Nessuno deve costringere il lettore a leggere cose copiate.

Nessuno deve fare a meno del lettore, fingendo che non esista.

Cosa ne pensi?

image_pdfimage_print

ABOUT THE AUTHOR

Annarita Faggioni

Founder e direttrice del progetto Il Piacere di Scrivere, copywriter e scrittrice.

2 comments on “Scrivere con il lettore”

  1. Gianni Prosperi

    Bellissimo, questo articolo. Mi pare,e chiedo scusa se sono in errore, che Annarita senta l’urgenza di rivolgere le parole in esso contenuti, a sé stessa, prima ancora che ai suoi colleghi. Mi affascina l’entusiasmo che vi infonde. È come se avesse recentemente scoperto una cosa preziosa sul proprio lavoro ed avesse due imperativi: 1) ribadirlo a se stessa come per fissarlo nella propria memoria e non perdere una consapevolezza così preziosa; 2) farne dono immediatamente a chi, come lei, condivide il sogno di essere una autrice di successo (dove per successo, intendo semplicemente che possa contare su un buon numero di validi lettori).
    Soprattutto, mi colpisce una cosa: in molti punti del suo articolo esprime esattamente i concetti che avrei voluto esprimerle io nello scrivere la mia recensione alle sue fatiche letterarie (beh, o almeno ad alcuni dei suoi racconti).
    Ho avuto, leggendo questo articolo, la netta sensazione di trovarmi di fronte, ora, ad una autrice più matura e consapevole. Non posso fare altro che complimentarmi di cuore ed attendere i frutti delle sue prossime fatiche.

    • AnnaritaFaggioni
      AnnaritaFaggioni

      Ciao Gianni!

      Il C-come mi ha ispirato parecchio ed era normale che il mio modo di scrivere cambiasse. Ora non so letterariamente cosa succederà, ma sicuramente andrò più a giocare su ambientazioni e storia. Un abbraccio e per ogni cosa letteraria sono qui. Un abbraccio (PS. Quando scendi a Taranto, fatevi vedere che vi devo parlare, bonariamente si intende 🙂 ).

Commenta

Calendario

dicembre: 2016
L M M G V S D
« Nov    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: