Non c’è pace tra i mattoni di Dafne D’Angelo

nonceSullo sfondo di una cittadina caratterizzata da un’ampia piazza contraddistinta dalla tipica pavimentazione in porfido, un ragazzo fuori dagli schemi, Manu, cammina contando i mattoncini che la compongono. Non tiene il volto rivolto verso l’alto, forse per timidezza…oppure chissà… L’aura di mistero che avvolge il protagonista sarà una calamita per Megan e Viola, due ragazze estremamente diverse tra loro che graviteranno attorno alla figura di Manu, quasi contendendosi la sua attenzione. Megan è una ragazza super inserita, la cosiddetta “fighetta”, mentre Viola si rivela profonda e “alternativa”. In realtà i personaggi non vogliono ricalcare alcuno stereotipo ed è per questo che verranno utilizzati nella storia tre punti di vista differenti. Si andrà a scoprire mano a mano che le personalità descritte nel romanzo in realtà non sono così distanti. Emarginazione, omologazione, sentimenti discordanti all’interno delle classi sociali…tutto ciò viene raccontato in Non c’è pace tra i mattoni utilizzando l’escamotage di una trama semplice per sondare temi più profondi e analizzare la psiche di una generazione nata e cresciuta con il mito dell’apparenza a tutti i costi.

image_pdfimage_print

ABOUT THE AUTHOR

Annarita Faggioni

Founder e direttrice del progetto Il Piacere di Scrivere, copywriter e scrittrice.

Commenta

Calendario

dicembre: 2016
L M M G V S D
« Nov    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: