Libri: le tendenze dei lettori

libri tendenze lettori

Da Tiendeo arrivano nuovi dati sulle preferenze dei lettori. Come si pone un lettore nei confronti di un libro appena sfornato?

Il libro più desiderato



Il libro più desiderato dai lettori è un romanzo acquistato in cartaceo in libreria. La tendenza dei lettori sembra questa, a giudicare dai dati che arrivano dal recente studio di Tiendeo in occasione della Giornata del Libro.

Secondo i dati, 9 italiani su 10 comprerebbero un libro per sé e non per fare un regalo. D’altra parte, il libro è il regalo più difficile che si possa fare. Secondo Tiendeo, a spingere sul cartaceo è l’idea di collezionare.

Una volta letto, il libro diventa un’aggiunta alla collezione per il 47% degli intervistati, mentre l’e-book risulta ancora difficile da mostrare come motivo di orgoglio. In più, un altro 45% è convinto che leggere un libro cartaceo sia a oggi più comodo del formato digitale.

Qual è il genere più letto? La ricerca conferma quanto già noi come canale letterario vediamo da tempo: la tendenza è sul giallo e sulle sue sfumature (noir e thriller soprattutto). Seguono libri che appartengono al mondo della fantasia, resi celebri anche dai film, come “Animali fantastici e dove trovarli” di JK Rowling.

Il film scatena la voglia di leggere e di approfondire, da qui le edizioni di pregio quando ci sono i film al cinema che si riferiscono a un libro. Per fortuna, gli italiani sembrano apprezzare le librerie indipendenti.

Dell’81% che ha dichiarato di acquistare in libreria, il 57% sceglie le catene delle grandi case editrici, ma la restante parte si affida alla libreria indipendente. Il consiglio del librario sembra continuare a essere importante.

Anche se gli italiani pensano di acquistare molto in fiera, non sempre poi i dati si concretizzano. Se i dati Tiendeo dicono che ben 2 italiani su 3 sono propensi ad acquistare libri in occasione di grandi fiere, alla fine il dato su Tempo di Libri con il calo di vendite a chiusura fa capire come i dati siano abbastanza volatili.

Funziona un po’ come le intenzioni di voto: chi è indeciso può dire di votare X e poi finisce per votare Y alle urne.

Le abitudini dei lettori

Chi è abituato a leggere, legge 5 ore e 36 minuti alla settimana. Quasi un’ora al giorno su 5 giorni. La tendenza è molto positiva. Purtroppo, però, in Italia si legge ancora molto poco. Dopo il dato positivo sui piccoli lettori dell’anno scorso, per quest’anno si sta riducendo anche il numero di bambini e ragazzi che leggono.

Come coltivare il proprio bacino di lettori? Al momento, Internet sembra l’unica soluzione. Se la libreria continua a essere il centro del mondo dei libri (per fortuna), bisogna trovare strade per riuscire a essere ordinabile dal libraio.

D’altra parte, è molto difficile che un piccolo editore o un self-publisher riesca a fare di più. La cosa importante è far sapere che il libro c’è e dare anche riferimenti a librerie dove il libro potrebbe esserci su richiesta.

Amazon continua a essere un ottimo canale di distribuzione, ma a oggi resta un canale a sé. Chi vuole sbocciare dovrà pensare sia a questa realtà, sia a chi non ha dimestichezza con il computer e/o preferisce la libreria. Assolutamente.

Fonte dati: Tiendeo.it



Condividi ;)

ABOUT THE AUTHOR

La Redazione

La Redazione scova le migliori notizie da scrivere sul Magazine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *