microimprenditoria

La nuova imprenditoria ha bisogno di nuove idee

Dopo anni – un periodo ancora in corso, com’è evidente a tutti – di pesante crisi economica, la sola grande certezza per tutti è il desiderio di superare in qualsiasi modo il problema e tornare, se non a un boom storico, almeno ad una condizione di ragionevole serenità sotto l’aspetto economico.

Purtroppo, a mancare sembra proprio siano gli strumenti per farlo.

L’imprenditoria di tipo tradizionale, anche la più piccola e meglio gestita, fronteggia costantemente una concorrenza spietatamente orientata al ribasso, a fronte di costi sempre crescenti e di un mercato ormai apparentemente saturo per tutte le categorie che un tempo rappresentavano un valido investimento.E sempre sul fronte degli investimenti, quelli di tipo finanziario non sembrano offrire migliori condizioni: da un lato i rendimenti apparentemente interessanti sono abbinati a livelli di rischio del tutto eccessivi per un piccolo risparmiatore, e dall’altro gli investimenti sicuri offrono ormai dei rientri economici quasi insignificanti.

Il mondo del lavoro, poi, da sempre rifugio sicuro, è diventato un complesso sistema di accordi e rapporti fluidi, privi di garanzie e di continuità, che difficilmente riescono a permettere una vita serena.

Ma se nessuna delle vecchie risposte è adatta alla situazione, la sola scelta è quella di fare qualcosa di nuovo. E la nuova imprenditoria ha bisogno proprio di questo: di nuove idee. Ma dove trovarle?

Una delle risposte più interessanti e recenti a questa domanda è il blog www.idee-commerciali.it, una raccolta di articoli su nuove possibilità imprenditoriali che viene aggiornata ormai da qualche anno con tutte le novità nel campo della microimprenditoria.

A rendere così popolare il blog non è, a quanto pare, soltanto la varietà delle proposte analizzate – soltanto per fare qualche esempio, ci sono risorse relative all’apertura di un sushi bar, di una lavanderia a gettoni, e perfino di una casa editrice – ma la tipologia di articoli.

Oltre a presentare la possibilità imprenditoriale, infatti, i pezzi raccolti sul blog sono anche attenti ad evidenziare i pro e i contro di ogni attività suggerita, i possibili punti di forza così come le potenziali difficoltà, e spesso – una delle caratteristiche più apprezzate dai molti visitatori – vengono proposti anche i pareri e i suggerimenti di chi già ha messo in pratica l’idea, con preziosi consigli per evitare gli errori iniziali più comuni.

In questo clima di stasi, dove solo le nuove idee sembrano offrire una possibilità di successo, il blog ha raggiunto rapidamente una forte popolarità. Forse quel che serve per ripartire è davvero solo una buona, nuova idea!