Il prezzo del successo

selfpublishing

Pubblicati da solo, dicevano. È facile, veloce ed è anche gratis, dicevano. Beh, a volte non è saggio stare ad ascoltare quello che dicono gli altri, a volte è il caso di informarsi prima di scegliere una strada che semplicemente sembra la più facile.

E il self-publishing in Italia passa esattamente come la strada più facile: hai scritto un libro, sei stato rifiutato da N case editrici e allora mandi tutti al diavolo e ti pubblichi da solo!

Bam! Così! Semplice: vai su Amazon, carichi un file e in 24 ore il tuo libro è pronto per essere acquistato e riconosciuto per il capolavoro che è! Giusto?

Nella vita reale le cose non vanno proprio così e coloro che seguono questo iter e si ostinano a non investire un euro, un minuto o una goccia di sudore in più sulle loro opere sono destinati a non durare molto nella vasca degli squali editoriali.

Ma allora qual’è il prezzo del successo?

 

Largo al factotum della città

Mi dispiace ma il Barbiere di Siviglia non è un buon esempio da prendere a modello quando si tratta di pubblicare un libro.

Un manoscritto è soggetto a diverse fasi per riuscire a diventare il prodotto che si vede sugli scaffali, reali o virtuali, delle librerie: editing, impaginazione, realizzazione della copertina sono solo alcuni dei passaggi obbligati per riuscire a pubblicare un prodotto di qualità.

E la cruda realtà è solo una: nessuno può avere le competenze per fare tutto.

 

Pubblicazione low cost? ahi ahi ahi ahi!

Allora il self-publishing non è la soluzione low cost per chi non riesce proprio a trovare uno straccio di casa editrice che lo pubblichi? La risposta è: dipende!

Esistono ovviamente molti servizi di self-publishing che permettono di pubblicare in via completamente gratuita: Amazon Kindle Direct Publishing, Street Lib, Lulu sono solo alcuni esempi.

Il punto non sta nella pubblicazione vera e propria ma nella preparazione del testo. Se si vuole presentare al pubblico un libro che abbia una qualità equivalente a quella dei prodotti delle case editrici riuscire a fare tutto senza sborsare nemmeno un soldo è quasi impossibile.

Quanto può costare, quindi, produrre un libro di qualità? Dipende da quali e quanti passaggi si vorranno (o dovranno) demandare a professionisti.

 

Ma quanto mi costi?

Ma allora quali sono questi famosi step e quanto possono costare?

  1.      Editing: è la prima cosa di cui il testo avrà assolutamente bisogno e pensare di poter fare da sé in genere non è una buona idea, perché l’autore è troppo affezionato alla propria creatura per affrontarla con il necessario distacco. Il problema? Un editing professionale fatto bene costa! Quanto? Difficile trovare qualcosa sotto i 5€ a cartella (una cartella varia tra le 1500 e le 2000 battute) per un lavoro fatto bene, ma si arriva anche a 18€. Quindi, per un testo di 100 pagine, non meno di 500€. Purtroppo molti non riescono a permetterselo, e in questo caso è meglio rivolgersi almeno a un gruppo di Beta Reader.
  2.      Correzione di bozze: in questo caso si può forse evitare il passaggio con molteplici riletture e ancora una volta dei Beta Reader, ma qualche errore sfuggirà sempre. Questo servizio si aggira sui 1,50€-3€ a cartella, si trovano anche costi maggiori ma in questo caso non ne vale la pena. Quindi aggiungiamo almeno altri 150€ al costo del nostro testo da 100 pagine.
  3.      Impaginazione: questo è un passaggio che con un po’ di formazione tecnica può essere effettuato senza problemi direttamente dall’autore. Ci sono anche numerosi tool online che permettono agli inesperti di impaginare in modo dignitoso il proprio manoscritto per la pubblicazione in ebook (Pressbook, Papyrus, Write, Epub Editor sono solo alcuni). Ma se non si vogliono correre rischi, il costo da aggiungere al nostro conto per un libro di 100 pagine oscilla tra 70€ e 200€ (0,70€-2€ a cartella).
  4.      Copertina: la copertina non incide sulla qualità del testo, ma è fondamentale per attirare l’attenzione del lettore e se il lettore non leggerà mai il testo, tanto vale che non fosse mai stato scritto, giusto? Anche in questo caso un autore può decidere di fare da solo (o con l’aiuto di tool come Canva), specialmente se ha già qualche nozione di grafica, ma la copertina è talmente importante nella fase di vendita che nella maggior parte dei casi è meglio affidarsi a un professionista. In questo caso il range di prezzi è vastissimo: su Fiverr potete trovare grafici che realizzeranno la vostra copertina per 5$ mentre chi è più specializzato può arrivare a chiedere anche 1000€. Sta all’autore decidere quale compromesso scegliere fra budget e qualità.

Totale per un libro di 100 pagine tutto compreso e spendendo il meno possibile? 500€+150€+70€+5€ (circa, su Fiverr il prezzo è in dollari)=725€.

Quindi, il self-publishing è gratis? Tutto sommato sì, può esserlo. La strada per il successo però non è certo gratis, e non si tratta solo di soldi, ma anche della fatica e del tempo necessario a imparare a fare ciò che non si può comprare.



//

image_pdfimage_print

ABOUT THE AUTHOR

Copywriter per professione, scrittrice per passione, innamorata di fantasy e horror e strenua sostenitrice del self-publishing. Sono testarda e un po' megalomane. Attualmente la mia principale occupazione è convincere il mondo che il self-publishing è il futuro dell'editoria. Il resto sono hobby.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Calendario

aprile: 2017
L M M G V S D
« Mar    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930