La mia poesia è… per la Giornata Internazionale della Poesia 2014

Giornata internazionale della Poesia 2014

giornata internazionale della poesia 2014Il Piacere di Scrivere festeggia la Giornata Internazionale della Poesia 2014 con le risposte dei suoi utenti e guardando perché a livello internazionale il mondo della poesia che scuote l’anima.

Le risposte dei nostri utenti con #lamiapoesiaè


Perché festeggiamo la Giornata Internazionale della Poesia nel mondo?

Il Prof. Rajan Philips per l’Observer spiega quali sono i motivi per cui l’UNESCO, nel lontano 1999, decise di istituire la Giornata Internazionale della Poesia. La poesia è un patrimonio che si sta perdendo, un diamante che fa rinascere una vita diversa. Le corse frenetiche, delle quali i poeti ci hanno informato in tempi non sospetti, ci hanno allontanato da quel ritmo che dipendeva dal battito cardiaco chiamato “poesia”.

Giornata internazionale della Poesia 2014

La Giornata Internazionale della Poesia, quindi, punta a incantare, ma non solo. La poesia non è altro che esprimere in un modo unico e inconsapevole cultura, tradizioni, realtà che non avrebbero voce altrimenti. Le memorie di questo tipo creano linguaggi nuovi, nuovi modi di dire e interpretare: in ultima analisi, stimolano la creatività.

La vera poesia è quella che sa scardinare le radici e di renderle riconoscibili al tempo stesso. La poesia si trova ovunque intorno a noi, ma non sempre siamo in grado di coglierla. Qual è il ruolo dei poeti in tutto questo e come orientarsi nel Nuovo Mondo?

Cosa dice la Giornata Internazionale della Poesia 2014 ai poeti

Pensare in grande e con linguaggi diversi. La poesia si collega all’immagine, alla danza, al teatro, alla musica, ovunque c’è vita ed emozione. E’ nata cantando e l’infinito la vedrà ri(t)mare. Oggi le tecnologie ci consentono di utilizzare ben più degli occhi per scoprire la poesia: il video, l’immagine e i suoni ci accompagnano in un mondo parallelo e ricco di sfumature da utilizzare.

Essere aperti al mondo che ci circonda. La poesia è il modo migliore per aprire la mente e per favorire l’incontro tra culture diverse, rivelando liriche inaspettate. E’ quanto è già successo con la forma dell’haiku, attraverso la quale la cultura italiana ha (almeno in parte) apprezzato il mondo orientale, traendone una poesia intensa.

Giornata internazionale della poesia 2014

Dare ai grandi il giusto peso. Cosa significa? La scuola ci ha insegnato che quelli sono “i grandi”, noi siamo il “minuscolo spazio vitale”. Quando però leggiamo le vite di questi “personaggi”, ci rendiamo conto quanto la loro vita fosse dura da “non famosi”. La realtà è un’altra: i poeti di ogni tempo sono persone. Persone che hanno deciso di elevare l’anima con un timbro diverso rispetto agli altri. Come tali, essi si studiano e si apprezzano come esempio.

Questo è sacrosanto, ma non sono degli estranei, né degli dèi: tradiremmo il ricordo di un Leopardi piuttosto che di un Carducci o di un Penna se ci limitassimo a chiamarli per cognome e a fare l’analisi del testo di ogni parola spuntata dalla loro penna. Io ho sempre preferito chiamare Leopardi “Zio Leo”, per il raccapriccio della critica. In questa forma riesco ad amare di più la persona che è stata e la sua Poesia indimenticabile. Cos’è la poesia, se non altro una forma d’amore?

Licenza Creative Commons

image_pdfimage_print

ABOUT THE AUTHOR

Annarita Faggioni

Founder e direttrice del progetto Il Piacere di Scrivere, copywriter e scrittrice.

Commenta

Calendario

dicembre: 2016
L M M G V S D
« Nov    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: