Facebook Instant Articles: cosa cambia per editori, giornalisti e bloggers

Facebook Instant Article

Cosa sono i Facebook Instant Articles? A cosa servono? Come cambierà il modo di pensare la notizia mobile? Ecco la risposta per chi scrive.

 

 

 

In principio fu il click

Te lo ricordi l’epic fail sulla pagina del Messaggero? Se ti sei perso la perla, in pagina si pubblicavano notizie cosiddette “Acchiappaclick”: si tratta di notizie veloci, scritte a metà per destare la curiosità del lettore distratto di Facebook.

Una manovra di conversione, per cui si usavano notizie titolate con esempi tipo:

  • “Oh, Belen ha appena scoperto che…”;
  • “Lutto nel mondo dello spettacolo” con la foto di un attore, ma senza specificare chi fosse il morto;
  • “Il virus che non sai sulla tua tavola!”.

Ecco. Nell’epic fail della pagina del quotidiano nazionale, alcuni utenti si chiedevano perché lo spazio a certe notizie e non ad altre. La risposta del gestore fu che era la pagina Facebook del giornale, non del giornale e che quindi, per paradosso, si ragionava diversamente.

Un po’ come se sulla pagina fan del Piacere di Scrivere trovassi la ricetta della nonna, perché “Acchiappaclick”. Ora, le manovre di conversione non sono state solo del Messaggero, ma un po’ di tutti: giornali, case editrici e bloggers si sono giustamente fatti a gara per il titolo più accattivante.

L’obiettivo, il solito: far attirare utenti in pagina. E qui scatta la molla di Facebook e l’innovazione Instant Articles.

Ancora un passo verso il Mobile

L’innovazione è per esclusiva Mobile, cioè per chi usa Facebook dal cellulare. Da oggi, se vuoi vedere una notizia condivisa su Facebook, puoi visualizzarla senza il passaggio al browser, risparmiando 8 secondi in media. Ora, se io “abbocco” e vedo che la notizia non mi interessa, vado via nel giro di pochi secondi, tempo necessario a caricare la pagina su PC.

Se io, invece, sto al cellulare e Mark Zucky mi fa vedere la notizia “Acchiappaclick” in un secondo e mezzo invece di 8, la domanda è: quanto aumenta la frequenza di rimbalzo di questi siti, ovvero, quanto restano spiazzati quelli che fino a ora hanno usato questo giochino?

Come sfruttare la manovra di Zucky

Per sfruttare per il tuo blog, per il tuo giornale o per la tua attività la novità Facebook Instant Articles, ecco cosa devi fare:

  • Struttura il tuo sito anche per Mobile. Zucky aggiorna l’app e te hai un tema non responsive? [Lo so, ho un problema con Safari anch’io, ma a Settembre risolvo con effetti speciali];
  • Punta alla qualità dei tuoi contenuti, le manovre ora si sono scoperte;
  • Crea per il tuo utente momenti di informazione mirata. È al cellulare…
  • Varia i linguaggi: ora puoi visualizzare automaticamente anche i video. Poi esiste una cosa chiamata audio…
image_pdfimage_print

ABOUT THE AUTHOR

Annarita Faggioni

Founder e direttrice del progetto Il Piacere di Scrivere, copywriter e scrittrice.

Commenta

Calendario

dicembre: 2016
L M M G V S D
« Nov    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: