Miraggi Edizioni, casa editrice no EAP

casa editrice no EAP Miraggi Edizioni

casa editrice no EAP Miraggi EdizioniPer gli autori esordienti è difficile trovare una casa editrice no EAP per pubblicare il proprio libro. Oggi vi presentiamo la casa editrice no EAP Miraggi Edizioni, intervistando il co-fondatore Fabio Mendolicchio (accanto ad Alessandro De Vito). Per questa intervista, vorrei ringraziare Sara Bauducco dell’ufficio stampa della casa editrice per la sua squisita gentilezza.

1) Come nasce la casa editrice no EAP Miraggi Edizioni? Perché proprio questo nome?

Miraggi Edizioni nasce dalla volontà e dalle speranze di un gruppo di ragazzi nati negli anni ’70, da esperienze, idee e percorsi differenti che s’incontrano, immaginano, discutono… I “perché no?”, i “potremmo…” e i sogni diventano man mano progetti più articolati e concreti. Così inizia la presentazione di Miraggi sul sito della casa editrice: l’attività parte ufficialmente a fine febbraio 2010, dopo più di un anno di ideazione e progettazione.

Dobbiamo infatti risalire alla notte di capodanno del 2008 – 2009: un redattore precario, Alessandro De Vito, e un gestore di attività commerciali anche musicista e grafico, Fabio Mendolicchio, si incontrano con le rispettive famiglie, neonati compresi. Notte fitta dei “soliti” discorsi sul futuro, sul fatto che “bisognerebbe cercare di fare qualcosa”.

casa editrice no EAP

Quasi naturalmente le parole prendono una piega inaspettata: la consapevolezza del momento di crisi economica generale e la seria preoccupazione per il futuro aggiungono forza alle ipotesi e slancio rispetto all’impasse in cui ciascuno si trova per la situazione lavorativa, più o meno precaria e insoddisfacente. Insomma, una reazione necessaria. Così nasce Miraggi dopo uno studio maniacale, fatto di incursioni in librerie, contatti con altri editori poi divenuti grandi amici e approfondimenti fiscali, economici e burocratici (è un’impresa in tutti i sensi!).

Il nome è venuto improvvisamente, da un gioco di parole che mirava a qualcosa di evocativo ma allo stesso tempo speranzoso e che fosse una scommessa, dati i tempi. Miraggi è qualcosa che è legato all’uomo, è una visione, tra illusione e realtà, allo stesso tempo è un desiderio.

2) Offrite diverse collane per soddisfare i vostri lettori: vi va di parlarne?

Inizialmente tutti ci dicevano di specializzarci in una nicchia, che era la via più facile ed efficace insieme. Abbiamo riflettuto molto, ma poiché eravamo tutti lettori di qualsiasi cosa e il collettivo Miraggi nel suo insieme copriva ogni genere di lettura ci è sembrato giusto essere quello che eravamo. Forse la risposta più azzeccata è che siamo molto incoscienti e ci piace andare controcorrente. In due anni e mezzo abbiamo superato i 30 titoli in catalogo, suddivisi in 5 collane, tutte in qualche modo riconducibili, direttamente o in metafora, all’idea dell’esplorazione dell’Uomo e della realtà per portarne alla luce gli aspetti meno consueti e comuni.

casa editrice no EAP Miraggi Edizioni

La collana Finisterrae, nome che indica un luogo mitico e reale oltre il quale forse non si può andare e che evoca la quintessenza del viaggio, raggruppa i titoli di viaggio in senso stretto: diari, taccuini, racconti, sguardi di uomini che percorrono il mondo, con una certa attenzione ai temi sociali.

Golem riunisce i titoli di narrativa e un po’ per caso un po’ per elezione buona parte della produzione presenta aspetti di varie forme di umorismo.

Contrappunti racchiude i titoli di testimonianza, cronaca, riflessione sull’attualità e sulla storia per fare il punto su questioni relative a cultura, società e politica, ma in modo critico e non allineato, inatteso e inconsueto, non per forza “contro”, ma secondo una linea diversa.

In Training: manuali e strumenti di apprendimento per ora abbiamo manuali di allenamento sportivo e in questo caso la “diversità” sta nella scelta degli sport come triathlon e skateboard che sono discipline emergenti.

Infine, c’è Bataclan, la collana per bambini perché crediamo che l’educazione alla lettura inizi dai più piccoli e vada coltivata.

3) La vostra linea editoriale è EAP (Editoria a Pagamento) o non EAP?

Siamo editori non a pagamento e dal 2012 stampiamo un timbro direttamente sui libri per evidenziarlo e portare a conoscenza di chiunque che purtroppo esiste un’editoria che approfitta della voglia di protagonismo e dell’ansia di pubblicazione di chi scrive.

casa editrice no EAP4) Pubblicate in cartaceo, in e-book o entrambi?

Fino ad oggi abbiamo pubblicato solo in cartaceo ma stiamo iniziando a pubblicare anche e-book: i primi saranno il libro del grande Guido Catalano, Ti amo ma posso spiegarti, e il manuale di Triathlon che è già andato in ristampa tre volte.

5) Avete da poco partecipato al Festival Più Libri Più Liberi a Roma: cosa significa mettersi in gioco con un pubblico così vasto?

La risposta è nella tua domanda, significa proprio mettersi in gioco con il pubblico e con altri editori. Ci piace molto partecipare alle fiere, grandi e piccole, perché possiamo avere un feedback diretto dalle persone, vedere le loro espressioni e sentire i commenti, suggerire il libro giusto e conoscere tanta gente. Significa poter attingere a stimoli e impressioni per migliorare il proprio lavoro.

6) Cosa può fare l’autore per mandarvi il proprio manoscritto? Avete preferenze di genere?

In questo momento abbiamo più di duemila manoscritti in coda, la maggior parte arrivati in formato pdf. Sicuramente preferiamo ricevere il manoscritto in cartaceo ma siamo consapevoli che ha dei costi enormi. Suggeriamo di venirci a trovare alle fiere per parlare a voce e guardarsi; è anche successo di pubblicare autori che avevano verificato online l’attinenza del proprio manoscritto con la casa editrice e poi sono venuti a trovarci in fiera.

7) Dove è possibile seguirvi?

fiera casa editrice no EAP Miraggi EdizioniMiraggi ha da sempre puntato moltissimo su ogni mezzo di comunicazione e sul fatto di avere un ufficio stampa dedicato, cosa che porta e ha portato notevoli obiettivi raggiunti. Il nostro ufficio stampa è attualmente e magnificamente curato da Sara Bauducco. Ci potete trovare sui principali social network (Facebook, Twitter, Pinterest e Google+), ma ricordate di venirci a trovare in fiera: saremo a Cinisello per il festival Tra le righe dal 22 al 24 febbraio e al BUK Modena dal 23 al 24 marzo; ancora, al Salone Internazionale del Libro di Torino dal 16 al 20 Maggio e a Una Marina di Libri a Palermo nel secondo week-end di giugno. Giusto per iniziare a darvi qualche appuntamento… Vi aspettiamo!

Grazie
Fabio Mendolicchio

E voi avete già pubblicato con la casa editrice no EAP Miraggi Edizioni? Cosa ne pensate? Avete già letto qualche libro? Lasciate un commento o un voto cliccando sulle stelline!

image_pdfimage_print

ABOUT THE AUTHOR

Annarita Faggioni

Founder e direttrice del progetto Il Piacere di Scrivere, copywriter e scrittrice.

4 comments on “Miraggi Edizioni, casa editrice no EAP”

  1. Emma Di Stefano

    Pubblicate anche poesia?

    • Annarita Faggioni
      Annarita Faggioni

      La casa editrice pubblica soprattutto narrativa.

  2. Gorigus

    Vi interessa un racconto-diario segreto a 4 mani per adolescenti e oltre (di un 12enne e un 15enne) ?

    • Annarita Faggioni
      Annarita Faggioni

      Salve Gorigus, ti invito a contattare direttamente la casa editrice per eventuali proposte ^^

Commenta

Calendario

dicembre: 2016
L M M G V S D
« Nov    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: