Anne Serre, “Voyage avec Vila-Matas”: tra biografia e finzione

lo scrittore che parla di uno scrittore

Uno scrittore che parla di uno scrittore: non è certo una novità nel mondo della letteratura. Ma Anne Serre non si limita a pubblicare un libro su Enrique Vila-Matas: il suo ultimo romanzo, pubblicato per Mercure de France, è un vero proprio gioco con l’autore, un pastiche che mai si esaurisce nel semplice esercizio di copiatura. Alla presentazione di “Voyage avec Vila-Matas” la ritroviamo alla Maison de la Poésie di Parigi in un dialogo con la giornalista Sophie Joubert.

 
Invitata a partecipare ad un festival letterario, la protagonista del libro trascorre il viaggio in treno a leggere un romanzo di Vila-Matas. Ed è a questo punto che, come in una sorta di incanto letterario, l’autore spagnolo si anima, fino a entrare nella vicenda dell’eroina e a instaurare con lei un lungo dialogo che riempie le pagine del romanzo.

Nella prima parte del libro”, spiega l’autrice, “gioco un po’con Vila-Matas, è come se flirtassi con lui: ho imitato sia il tipo di storia che qualche suo piccolo ‘tic’, per esempio quello di descrivere in maniera molto dettagliata o di inserire delle citazioni inventate. Ed è stato molto difficile imitarlo pur tentando di conservare una voce che fosse del tutto mia”.

Voyage avec Vila-Matas
Pian piano è una vera e propria fusione con l’autore quella che Anne Serre mette in scena: trasformandosi in Enrique, il narratore diviene a tutti gli effetti un omologo dell’autore spagnolo catapultato in uno scenario che potrebbe essere quello di Bartleby e Compagnia.

 
Questa metamorfosi si interrompe drasticamente, per la stessa volontà dell’autrice, verso la fine del romanzo: l’imitazione giunge al punto di arresto, come se non si potesse andare oltre un certo limite: “La difficoltà di questo libro è stata proprio quella di imparare a riconoscere la mia scrittura dalla sua” e, per farlo, occorre che il distacco dalla musa sia il più netto possibile.

Voyage avec Vila-Matas
Voyage avec Vila-Matas (in francese)

In questo intrigante equilibrio tra finzione e realtà, è quindi tutta una riflessione sull’autorialità quella che viene sviluppata. Che differenza c’è tra autore e narratore in un racconto in prima persona? Fino a che punto è lecito parlare di autobiografia? Una storia può scaturire dal vissuto quotidiano? “Non ci interessa sapere se a Vila-Matas è veramente accaduto quello che racconta nei romanzi. Quello che invece dovrebbe importarci è cosa dice Vila-Matas in quanto scrittore”. Anche l’Io autobiografico è dunque e sempre un Io finzionale, soggetto al potere di trasformazione delle parole.

 
Come nascono allora i suoi libri? “Il romanzo arriva quando non dovrebbe”, spiega Anne Serre. “Spesso avviene in maniera del tutto casuale. Mi capita di cominciare qualcosa pensando che diventerà un libro e poi, dopo qualche pagina, mi fermo e mi rendo conto che la storia non sta andando da nessuna parte. Trascorro la vita a fare dei tentativi di romanzo che poi falliscono. È come l’entrata di un labirinto: a volte credo di aver trovato la strada giusta e poi mi rendo conto di no. Altre volte invece, come nel caso di Voyage avec Vila-Matas, è il contrario: il cammino si apre e posso continuare”.

 

Se il confine tra realtà e finzione è così poco definito, viene comunque da chiedersi se un incontro – in carne ed ossa – tra i due scrittori sia mai avvenuto. “No, non ci siamo mai incontrati. È vero che il protagonista si chiama Vila-Matas ma io ne ho fatto un personaggio di finzione, il mio non è un saggio né uno studio sull’autore. No, direi proprio che, in fin dei conti, questo romanzo non ha niente a che fare con Vila -Matas!”.

Condividi ;)

ABOUT THE AUTHOR

Sara Svolacchia

Dottoranda in letteratura francese a tempo pieno, vivo tra Roma e Firenze. Tra la tesi e i saggi che pubblico per l'università, e gli articoli di taglio giornalistico a cui mi dedico per passione, si può dire che smetto di scrivere solo per dormire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Calendario

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031